Il Liceo Stefanini finanziato per il PON Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico!

Il Liceo Stefanini finanziato per il PON Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico!

Attività per studenti e studentesse del Liceo Stefanini!

Il progetto presentato dal Liceo Stefanini “Le vie della Serenissima tra percezione distratta e realtà aumentata” è stato finanziato nell’ambito del “Bando PON Patrimonio culturale, artistico e paesaggistico” con un importo di 28.328,00 euro.

Per costruire una cittadinanza piena è fondamentale sensibilizzare le studentesse e gli studenti al proprio patrimonio culturale, artistico e paesaggistico con l’obiettivo formativo di educarli alla sua tutela, trasmettendo loro il valore che ha per la comunità, e valorizzandone a pieno la dimensione di bene comune e il potenziale che può generare per lo sviluppo democratico del Paese.

La Convenzione quadro del Consiglio d’Europa sul valore del Patrimonio culturale – “Convenzione di Faro” del 2005 e sottoscritta dall’Italia nel 2013, rivendica la conoscenza e l’uso del patrimonio come diritto di partecipazione dei cittadini alla vita culturale e ribadisce il valore del patrimonio culturale sia come fonte utile allo sviluppo umano, alla valorizzazione delle diversità culturali e alla promozione del dialogo interculturale, sia come modello di sviluppo economico fondato sul principio di utilizzo sostenibile delle risorse.

 

Moduli Accesso, esplorazione e conoscenza anche digitale del patrimonio - Progettualità e opportunità dalla consapevolezza sulla percezione distratta in un contesto omogeneo della Città Metropolitana di Venezia - Città Storica, Terraferma

Lo spazio urbano è uno degli ambienti sociali con cui un bene culturale è strettamente connesso in un dialogo con la città. Lo spazio sociale entra dentro al museo, si connette con gli oggetti in esso conservati egli trasforma da dati hanno obblighi tanti racconti sociali. Svelando l’oggetto e i suoi intrecci, il bene culturale viene inserito, e dunque comunicato, all’interno di un contesto sociale che è essenziale alla sua comprensione; esso diventa anche la porta d’ingresso per accedere a quelle ricco patrimonio simbolico di cui è prodotto ed espressione e che le scelte di lettura e scrittura dei suoi fornitori possono o meno attivare.

 

Moduli Sviluppo di contenuti curricolari digitali con riferimento al patrimonio culturale (Open Educational Resources) - Progettualità e opportunità dalla realtà aumentata in un contesto omogeneo della Città Metropolitana di Venezia - Città Storica, Terraferma

L’obiettivo è capire quanto le esperienze di Realtà Aumentata siano capaci di consegnare ai visitatori anche gli strumenti per poter dialogare con il mondo reale in modo che essi possono creare e aggiungere contenuti personali ai racconti ufficiali offerti dalle istituzioni. In questa modalità la scrittura diventa realmente sociale, perché partecipata da ogni attore, sia esso istituzione culturale o visitatore, realizzando pienamente il passaggio dai dati ai racconti sociali.

 

Documenti


Pubblicata il 13 ottobre 2018

Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.